Informativa sui Cookie

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l’esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l’uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l’applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookie e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

I tipi di cookie che utilizziamo

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

Performance cookie

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Utilizzando il nostro sito, l’utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità

I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Essi possono anche essere utilizzati per fornire servizi che hai chiesto come guardare un video o i commenti su un blog. Le informazioni raccolte da questi tipi di cookie possono essere rese anonime e non in grado di monitorare la vostra attività di navigazione su altri siti web.
Utilizzando il nostro sito, l’utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC

Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito,

Google Chrome
1. Clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser e selezionare Opzioni
2. Fai clic sulla scheda ‘Roba da smanettoni’ , individua la sezione ‘Privacy’, e seleziona il pulsante “Impostazioni contenuto”
3. Ora seleziona ‘Consenti dati locali da impostare’

Microsoft Internet Explorer 6.0, 7.0, 8.0, 9.0
1. Clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser e seleziona ‘Opzioni Internet’, quindi fai clic sulla scheda ‘Privacy’
2. Per attivare i cookie nel tuo browser, assicurati che il livello di privacy è impostato su Medio o al di sotto,
3. Impostando il livello di privacy sopra il Medio disattiverai l’utilizzo dei cookies.

Mozilla Firefox
1. Clicca su “Strumenti” nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Opzioni”
2. Quindi seleziona l’icona Privacy
3. Fai clic su Cookie, quindi seleziona ‘permetto ai siti l’utilizzo dei cookie’

Safari
1. Fai clic sull’icona Cog nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione “Preferenze”
2. Fai clic su ‘Protezione’, seleziona l’opzione che dice ‘Blocco di terze parti e di cookie per la pubblicità’
3. Fai clic su ‘Salva’

Come gestire i cookie su Mac
Se si desidera consentire i cookie dal nostro sito, si prega di seguire i passaggi riportati di seguito:

Microsoft Internet Explorer 5.0 su OSX
1. Fai clic su ‘Esplora’ nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione “Preferenze”
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare “Cookie” nella sezione File Ricezione
3. Seleziona l’opzione ‘Non chiedere’

Safari su OSX
1. Fai clic su ‘Safari’ nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione “Preferenze”
2. Fai clic su ‘Sicurezza’ e poi ‘Accetta i cookie’
3. Seleziona “Solo dal sito”

Mozilla e Netscape su OSX
1. Fai clic su ‘Mozilla’ o ‘Netscape’ nella parte superiore della finestra del browser e seleziona l’opzione “Preferenze”
2. Scorri verso il basso fino a visualizzare i cookie sotto ‘Privacy e sicurezza’
3. Seleziona ‘Abilita i cookie solo per il sito di origine’

Opera
1. Fai clic su ‘Menu’ nella parte superiore della finestra del browser e seleziona “Impostazioni”
2. Quindi seleziona “Preferenze”, seleziona la scheda ‘Avanzate’
3. Quindi seleziona l’opzione ‘Accetta i cookie ”

Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è  disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito  gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/

Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.

Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514

Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy

Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/

Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/

Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/

Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( “Google”) . Google Analytics utilizza dei “cookies” , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l’elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser : http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

Il Genogramma e le Costellazioni Familiari

genos

Il Genogramma

Che cos'è il genogramma? Il genogramma è un disegno, semplice da realizzare e che funge da rappresentazione simbolica dell'albero genealogico. In esso, come in una fotografia, è possibile osservare i diversi piani del tempo e dello spazio in modo sincronico, così che diventa più facile individuare i tanti elementi compresenti e fare connessioni fra loro. Tutto è davanti ai tuoi occhi: la struttura della famiglia, la tipologia delle relazioni, avvenimenti importanti, traumi, successi, date, mestieri, fragilita, punti di forza e così via, una miniera di importanti informazioni per te. Potresti ad esempio scoprire, o notare per la prima volta, che anche tuo padre, alla tua stessa età, ha vissuto le stesse difficoltà che stai vivendo tu ora o che sei nato nello stesso mese di quasi tutti i parenti di tua madre; che come c'è un conflito fra te e tuo fratello, ce ne è uno fra tuo nonno e suo fratello etc. Non si tratta solo di coincidenze, ma di preziosi indizi, grazie ai quali potrò aiutarti a portare alla luce i sabotaggi interiori collegati alla famiglia e a trasformarli in risorse. Dopo questo lavoro, che è naturalmente individuale, si può passare eventualmente ad un lavoro di gruppo, come la costellazione familiare (vedi paragrafo successivo).

Le Costellazioni Familiari 

familycinque

La Costellazione Familiare è un lavoro di gruppo, ormai molto diffuso, che consente di "mettere in scena", con la collaborazione di rappresentanti delle persone in gioco, le dinamiche relazionali della propria famiglia, le quali diventano così molto concretamente osservabili ed esperibili attraverso altri canali. Un ottimo strumento per comprendere che posto occupiamo all'interno del sistema famiglia e per valutare se ci è idoneo o no: a volte ci si fa carico di ruoli difficili, di cui è possibile alleggerirsi. Esistono diverse tipologie di costellazioni, che fanno capo a diverse scuole di pensiero (vedi le note di approfondimento a fondo pagina). Personalmente, tengo come base le costellazioni immaginali, che si rifanno a James Hilmann, integrandole in modo rilevante con il metodo Voice Dialogue: posso dialogare con le figure più importanti della mia vita da una prospettiva nuova, capace di portare alla luce punti molto significativi per il risanamento della relazione.

Tutto il lavoro è basato sulla teoria dei campi morfogenetici di Ropert Sheldrake

Per vedere la prossima costelazione in programma vai al calendario

___________________________________________________________________________________________________________________________

 Note di approfondimento

 

costellazionibuonaLa famiglia come sistema

Già lo stesso Freud, ma molti altri autori, da Jung a Moreno, ai contemporanei Jodorowsky ed Hellinger, hanno visto e teorizzato, ognuno secondo il proprio punto di vista, come il sistema famiglia influenzi ogni individuo che lo compone e come viceversa ogni individuo abbia influenza sull'intero sistema. Come in un ologramma ognuno di noi è contemporaneamente il tutto e parte del tutto o, se si preferisce, ogni singolo rappresenta un nodo cardine dell'insieme. Inevitabilmente dunque, ci troveremo a fare i conti con le caratteristiche dell'ambiente in cui siamo nati e cresciuti, con tutto il suo complesso sistema di eventi, regole, credenze, valori, modalità di comunicazione o non comunicazione, talenti, competenze etc. E ognuno di noi, a seconda delle sue caratteristiche innate, reagirà a tale ambiente in un modo che gli è proprio, manifestando la propria originalità. Tale impatto crea spesso delle difficoltà, che possono essere riconosciute e superate con l'analisi dettagliata delle caratteristiche della propria famiglia e un adeguato lavoro su di sè.

costellazionitreLa nascita delle Costellazioni familiari

Il padre delle Costelazioni Familiari è considerato lo psicologo tedesco Bert Hellinger, ma negli stessi anni (1980-1990 circa) in cui lui metteva a punto le sue linee metodologiche, in Francia Anne Schutzenberger parlava di "Sindrome degli Antenati" e a Palo Alto le sorelle Langlois parlavano di "Psicogenalogia", cioè, come spesso succede, diversi cervelli in diverse parti del mondo fanno la stessa scoperta e la elaborano in modo similare. Fenomeno assai affascinante. Da allora la teatralizzazione del "sistema famiglia" ha visto nascere e svilupparsi approcci di diverso tipo.

Io sogno, tu sogni, lui sogna...

iosognoIl Sogno... Che fenomeno affascinante... Produzione di storie strane, mirabilmente illustrate, che siamo in grado di fare quando il controllo cosciente si perde nel sonno... E che, tra l'altro condividiamo con diversi animali, lo sapevi?

Che cosa mai vorrà dire? ... Quante volte te lo sei chiesto ricordando un sogno? E quante volte questa domanda ti è rimasta senza risposta alcuna? E' abbastanza normale, viviamo in una cultura che generalmente parlando, non ci educa a relazionarci con le immagini oniriche, così ci ritroviamo soli e senza saper cosa fare, davanti ai nostri "misteri notturni". Ma una risposta esiste? ...

 libroSì, esiste e se ne può fare esperienza. Grazie ad un opportuno lavoro, possiamo comprendere che cosa i nostri sogni ci vogliono comunicare, possiamo imparare ad avere una relazione con questa dimensione della vita non più frustrante, ma proficua ed arricchente. Condivido con molti autori il pensiero che il sogno abbia una funzione importantissima, di sostegno e aiuto nell'elaborazone della propria storia di vita. 

"Questa intera creazione é essenzialmente soggettiva, e il sogno é il teatro dove il sognatore é allo stesso tempo sia la scena, l'attore, il suggeritore, il direttore di scena, il manager, l'autore, il pubblico e il critico." diceva Jung.

Il sogno dunque, come una sorta di opera d'arte, è una ricca fonte di profonde ed illuminanti informazioni su noi stessi, utili per la propria crescita e individuale e relazionale.

sognisei

Nel corso degli anni ho articolato il lavoro con i sogni sia in sedute individuali sia in incontri di gruppo (L'ora dei sogni e le Costellazioni Oniriche).

In entrambi i casi ti seguirò "dentro" il tuo sogno, per rivisitarlo, per scorgerne nuove prospettive e nuovi scorci, in modo che le tue immagini si trasformino per te da assurde a emblematiche, da illogiche ad evocative, da insensate a sagge, da strampalate a poetiche... Sarà come apprendere un nuovo linguaggio, un nuovo modo di pensare, in grado di portare alla lucecontenuti non visibili al "sole" e di rivelarti aspetti importanti di te. E certamente più sai di te, più il tuo potere decisionale e relazionale aumenta..

Altri articoli...

Utilizzo i cookie per migliorare la funzionalità di questo sito e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.