Il Genitore Magico ©

mentecuoredue

Amore per se stessi...

Siamo solitamente molto distanti da quelle parti di noi che ci rivolgono sguardi amorevoli e incoraggianti, pervadendoci di un profondo benessere, senso di sicurezza e adeguatezza.

Le modalità educative più diffuse, rivolgono quasi esclusivamente l'attenzione a ciò che non va, a ciò che non c'è, a chi è più bravo di, in base a parametri ovviamente relativi e culturali. Queste modalità vanno inevitabilmente ad impinguare le parti di noi addette al controllo di ciò che facciamo (in base ai riferimenti, spesso arbitrari, che ci sono stati forniti) e alla critica su ciò che facciamo. Il risultato è spesso un sentimento di inadeguatezza, di incapacità, di rabbia verso noi stessi, che invece di farci progredire, ci fa restare fermi nella demotivazione.

genitorema

A ben vedere questi aspetti critici ci restituiscono un'immagine di noi non reale o quanto meno reale solo in minima parte: certamente avremo delle mancanze, ma altrettanto certamente abbiamo qualità e meriti, che finiamo per sminuire o perdere di vista del tutto.

Se una sana autocritica è sicuramente importante, altrettanto importante è un sano riconscimento del nostro valore, nochè sostegno, incoraggiamento e amorevolezza verso noi stessi. Ci troviamo però diverse volte con la sensazione di non riuscire a guardarci in questo modo... Vale a dire che siamo distanti da quegli occhi benevoli, che pure dentro di noi ci sono.

genitoremQuesto ciclo di sedute - il numero delle quali varia da persona a persona, solitamente da 1 a 5 - ha lo scopo di farti prendere contatto con quell'aspetto di te che conosce e riconosce il tuo valore e sa quanto meriti rispetto e considerazione. Un atto d'amore verso te stesso, che ti porterà ad una considerazione obiettiva del tuo cammino, a un'accettazione di ciò che sei, ad una maggiore autostima, a nuove motivazioni... Sensazioni che potranno nutrire te e chi ti sta accanto.

Per ulteriori informazioni contattami

 

Tu e la tua storia...

genogramma

Ognuno di noi ha la sua personale e particolarissima storia... Esistono tante uniche storie, per quanti essere umani esistono e sono esistiti.. Formidabile, no? Una creazione infinita in azione...

E la tua particolarissima storia è più importante di quello che puoi credere, nella tua storia c'è la famiglia, con i suoi componenti, più o meno significativi per te, più o meno influenti; ci sono avvenimenti, belli o brutti, che puoi avere vissuto in prima persona o indirettamente; c'è un contesto storico, culturale, ambientale, con le sue caratteristiche e le sue inevitabili ingerenze. Ecco che tu sei il risultato non solo della tua storia individuale, ma anche di quella dei tuoi avi e del loro tempo. 

 

sistemaInevitabilmente tutto questo, questo "terreno" che ti ha permesso di nascere, che ti ha nutrito e allevato, ha esercitato su di te anche una serie di condizionamenti, creandoti delle difficoltà. Solitamente questi condizionamenti e queste difficoltà, più o meno grandi, vengono vissuti come un "destino farfallacontro", ma, se lo si scopre, ci si rende conto che sono lì per offrirci il seme prezioso delle grandi opportunità, ci sollecitano costantemente a comprendere chi siamo e a prendere decisioni in linea con noi stessi, a fare come le farfalle... L'involucro della crisalide è al contempo protezione e nutrimento per il bruco che si sta trasformando e poi ostacolo alla vita della farfalla stessa: essa deve bucarlo per poter esistere e manifestarsi in tutta la sua bellezza. Così ogni essere umano ha in sè l'occasione, la spinta, la forza e il coraggio di crescere, trasformarsi, "bucare" l'ostacolo e nascere, rinascere, risplendere di ciò che è.

 

transgenerazionaledueFondamentale dunque conoscere il più possibile la propria storia, comprendere cosa è accaduto, fuori di sè e dentro di sè, dove e in che modo si sta subendo un condizionamento, così da poterlo superare attraverso scelte più consapevoli. Mi troverai quindi pronta ad ascoltarti e seguirti nella ricostruzione del tuo passato, nell'analisi di come sta influendo sul tuo presente e nell'attuazione di metodologie idonee a proseguire con maggiore serenità e leggerezza. E come lo faremo? Potremo farlo sia in incontri individuali, sia in incontri di gruppo e le tecniche che principalmente uso sono il Genogramma e le Costellazioni Familiari

La teoria del campo morfogenetico di Rupert Sheldrake

stormoRupert Sheldrake è un biologo inglese che negli anni '80 del secolo scorso elabora la teoria dei campi morfogenetici.

Osservando gli uccelli in stormo, i cristalli di ghiaccio o le cellule del corpo umano che pur avendo lo stesso DNA vanno a formare organi diversi, la domanda è: come il singolo componente di un sistema "sa" in che modo comportarsi, specializzarsi e differenziarsi all'interno del sistema stesso?

Secondo questa teoria ogni componente di uno specifico sistema può contare su un sapere “inconscio” del sistema stesso (campo). Ogni rondine, ad esempio, diventa consapevole di come volare in stormo e del tragitto da compiere durante l'emigrazione, ricevendo informazioni iscritte nel “campo rondine”.

Ogni specifico sistema funziona quindi grazie ad un campo invisibile in cui è immerso e nel quale vengono immagazzinate e memorizzate dai singoli tutte informazioni necessarie. Se dunque "entro" in un camo, ho subito accesso alle sue informazioni, entro a far parte della sua intrinseca, se pur impalpabile, potenzialità.

Parliamo di noi

psichetreL'anima è un universo. Non trovi? Se chiudi gli occhi, ascolti e guardi, è un po' fare come Alice, che improvvisamente si trova in un Paese delle meraviglie, dove la realtà concreta appare trasformata e "condita" dalle emozioni più diverse. Tutto questo può creare un senso di disorientamento, una sorta di vertigine, che attrae e respinge contemporaneamente. Aiuto... Meglio se riapro gli occhi e ritorno all'ordine... Per quanto ci si sforzi però, spesso, trovare un'ordine, col solo sguardo esteriore risulta vano: me stesso mi insegue e chiede di essere visto e riconosciuto. Dunque perchè mai sfuggire a se stessi? Soprattutto quando si possono avere a disposizione buoni strumenti per fare chiarezza, comprendere chi si è e realizzarlo nella vita di tutti i giorni? Penso che i nosti talenti, le nostre potenzialità, la nostra essenza siano doni troppo preziosi per poter rimanere nel buio di una non-conoscenza. 

meravigliedueEcco perchè periodicamente organizzo giornate in cui andare alla scoperta del Paese delle Meraviglie. In queste giornate parleremo di aspetti che ogni essere umano ha, per il solo fatto di essere umano, che sia la nostra parte bambina e giocosa, la parte che ci critica, quella che maggiormente entra in relazione con gli altri, quella che se ne sta in disparte e così via. Li conosceremo, senza giudizio alcuno, comprenderemo il loro ruolo nella nostra vita, se sono al "posto giusto", oppure no. Impareremo come relazionarci con essi e ad acquisire così la preziosa abilità di non fare o dire cose che non vorremmo fare o dire, almeno non in quel modo, vale a dire la potenziante sensazione di essere noi alla guida sicura della nostra vita e non la nostra vita ad una guida incerta di noi.

Vedi calendario degli incontri in programma

Il Counseling

counselingx

Col termine counseling si designa quell'attività professionale volta a potenziare o fare emergere le risorse interiori di ognuno di noi. Per dirla con Carl Rogers, uno dei padri fondatori della disciplina:

“Se una persona si trova in difficoltà, il modo migliore di venirle in aiuto non è quello di dirle esplicitamente cosa fare, quanto piuttosto di aiutarla a comprendere la situazione e a gestire il problema facendole prendere, da sola e pienamente, le responsabilità delle proprie scelte e decisioni. Gli individui hanno in se stessi ampie risorse per auto-comprendersi e per modificare il loro concetto di sé.”

L’obiettivo non è dunque quello di “guarire” una persona, ma di aiutarla a riconoscere le proprie potenzialità.

Essere counselor significa quindi essere un professionista che, attraverso un ascolto autentico ed empatico, l'individuazione di blocchi e l'applicazione di tecniche adeguate, porta la persona ad una maggiore coscienza di sè e ad un proficuo cambiamento davanti alle situazioni che hanno creato il disagio; i circoli viziosi ,che spesso ci troviamo a vivere dentro e fuori di noi, si trasformano in circoli virtuosi.

Le tecniche di counseling che uso e propongo sono il Voice Dialogue, il lavoro sui sogni, lo studio dell'albero genealogico, le costellazioni familiari. Se vuoi saperne di più clicca qui

 

Utilizzo i cookie per migliorare la funzionalità di questo sito e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.