Riflessioni sull'Amore

animacinqueLo avevo promesso, avrei parlato d’amore. Un argomento vasto come l’infinito e al contempo semplice come un sorriso. Sull’amore si possono scrivere enciclopedie, come il solo verso di una poesia. Non farò né l’uno né l’altro. Semplicemente butterò giù alcune mie riflessioni, derivate dalla mia esperienza personale e dalla mia esperienza lavorativa.

Tutti abbiamo bisogno d’amore, tutti lo cerchiamo. Anche l’uomo più rude e brutale, sotto sotto sotto, ha un nucleo della personalità che agogna ad una dimensione d’amore. Ma siamo approdati in un pianeta in cui l’Amore è la merce più rara e preziosa in assoluto. Non l’oro, non il petrolio, l’Amore.
Una delle frasi più celebri di Jim Morrison dice: Andrò sicuramente in Paradiso perché il mio Inferno è qui e ognuno di noi sa che cosa voleva dire.

amore vinoli counselorSe boschi, cieli e mari sono diventati immondezzai, se ci sono mafie, corruzioni, dittature e guerre, pedofilia, assassinii… violenze di ogni genere e per ogni gusto, il motivo, all’origine, è uno solo: mancanza di Amore. Quasi banale dire che se l’Amore regnasse, tutto questo magicamente sparirebbe, l’amore per la vita, per la Natura, per piante ed animali, l'Amore per l'arte, per il proprio habitat, per i propri simili e... puff… Ecco che ritornerebbe improvvisamente l’Eden.

Ma non ci è dato. L’Eden lo abbiamo perduto. Con ciò non voglio in alcun modo addentrarmi in faccende religiose, solo osservare la realtà: se un Eden c’era lo abbiamo perduto, oppure non lo abbiamo mai avuto. Pur tuttavia ne conserviamo il feroce e struggente ricordo, il quale ci spinge alla spasmodica ricerca di quella Magia, che molto spesso non troviamo, ma qualche volta sì.

animadue

Ci è dato scorticarci mani e piedi percorrendo deserti rocciosi prima di arrivare alla Valle Incantata. Perché l’Amore, quello vero, dobbiamo scovarlo, comprenderlo, conoscerlo, impararlo, agirlo, crearlo. E per fare questo ci vuole una buona dose di coraggio. Il coraggio di guardarsi dentro, amarsi per quello che si è, prima di tutto, perché altrimenti, si sa, è difficile amare anche il prossimo. Poi il coraggio di guardare l’altro, accogliere l’altro, senza perdersi nell’altro.

In caso contrario ci accontentiamo di esercizi d’amore . Relazioni basate sulla dipendenza e il mutuo soccorso, in cui “non si può fare a meno dell’altro”. Se inizialmente può apparire così bello accudire e sentirsi accuditi, finirà presto per diventare un divorarsi reciprocamente a furia di accuse e pretese.
Relazioni, anche stabili, in cui ognuno pensa liberamente a sé e ci si incontra a cena per scambiare quattro chiacchere: ci sono due IO, ma non esiste un NOI.

E poi c'è tutto quello che spesso viene chiamato amore, ma che amore non è. Non è Amore il sesso, benché possa essere fatto CON Amore, non è Amore la smanceria, la leziosaggine, un teatrino inconsistente di cuoricini, benchè possano far parte dell'Amore, non è Amore il possesso…

animaquaL’Amore è al contempo la cosa più conosciuta e più sconosciuta: quando c’è non vi è dubbio alcuno, non si vede, ma si sente come si sente di essere vivi. Arriva come un’ondata calda e nutriente, autentica, incontaminata, indistruttibile, tangibile, forte.
Accade quando vi è presenza, ma non dipendenza, libertà, ma non distanza, stabilità, ma non routine, gioco, ma non infantilismo, attenzione, ma non soffocamento… Accade quando ci sono IO, ci sei TU e ci siamo NOI. Che siamo padre e figlia, nonna e nipote, amico e amico, marito e moglie, non importa, siamo in una profonda e rispettosa interconnessione, che genera un armonia celeste. Perché sì, in quel momento abbiamo conquistato l’Eden.

Con l’augurio che per l'umanità l’Amore possa essere sempre meno raro.

Grazie per citare la fonte in caso di utilizzo (©2018 Federica Vignoli - Counsleor Voice Dialogue) 

Utilizzo i cookie per migliorare la funzionalità di questo sito e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.